La dimensione del seno è un fattore che condiziona e influisce molto sulla condizione psicologica delle donne.

Molto spesso avere un seno piccolo o quasi inesistente è disabilitante per le donne, che ne vorrebbero uno più prosperoso, poichè associato ad un’idea di bellezza e femminilità. Questa condizione crea disagio, insicurezze e vergogna nelle donne che proprio a causa di ciò si sentono poco femminili, non si sentono belle!

Al contrario avere un seno grande non è sempre sinonimo di sicurezza. Infatti moltissime altre donne sono proprio insicure per il proprio seno abnorme.

La relazione intima tra psiche femminile e seno è profondissima e sta all’origine di svariati schemi psicologi e tal volta comportamentali.

Soddisfare la propria idea di bellezza è difficile, sopratutto per un aspetto fisico così profondo, associato all’idea bellezza, maternità, nutrimento, femminilità, sensualità e sessualità.

Questo condiziona molto il rapporto psicologico che le donne hanno con gli uomini.

Da sempre i tratti femminili che colpiscono maggiormente un uomo sono il seno e i glutei, questo spiegato secondo alcuni sociologi e antropologi è dato dal simbolo di maternità e capacità di procreazione in maniera del tutto inconscia.

Il ruolo del seno sulla mente diviene allora fondamentale;  basti pensare oggi giorno a quante donne si rivolgono alla chirurgia estetica. Esse dopo essersi sottoposte ad un intervento di chirurgia estetica mostrano una crescita della propria autostima. Si sentono più belle, più forti, più giovani, più apprezzate. Si sentono donne nuove, diverse.

Questi cambiamenti sono del tutto psicologici, probabilmente non saranno viste oggettivamente più belle, più giovani o quant’altro, ma saranno in primo luogo loro stesse a credersi tali proprio per la relazione intima che esse hanno con il loro seno.

È provato che le donne con il seno troppo piccolo tenderanno ad ostentare il proprio corpo proprio in conseguenza al fatto di sentirsi in difetto; mentre al contrario le donne che possiedono un seno troppo grande tenderanno a nascondersi dietro abiti larghi e accollati.

In relazione a questo collegamento tra psiche e aspetto del seno è possibile dire che le donne che non sono felici e soddisfatte del proprio seno sono caratterizzate da un maggiore stress psicologico, che andrà ad incidere in vari campi e settori della vita e delle sue interazioni sociali.

Insomma, è necessario per noi donne apprezzare e compiacersi del proprio corpo, senza paragonarsi a nessuno. Ognuno è unico e irripetibile e bisogna valorizzare le differenza e noi stesse.

Nel caso in cui non si riuscisse ad accettare il proprio corpo, non è vietata la chirurgia estetica che può essere sempre un buon modo per tornare in pace con noi stessi.